PROFILO E SUPERIORI

Print Mail Pdf

1434541681570

 

PONTIFICIO CONSIGLIO

PER LA PROMOZIONEDELLA NUOVA EVANGELIZZAZIONE

 

Sua Santità Benedetto XVI, con Lettera Apostolica in forma di Motu Proprio del 21 sett. 2010, Ubicumque et semper, ha istituito il Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione. Il Concilio Vaticano II con la Costituzione Pastorale Gaudium et spes ed il Decreto Ad gentes, come pure il Magistero pontificio successivo, in particolare con le Esortazioni Apostoliche Evangelii nutiandi (1974) e Christifideles laici (1988), aveva evidenziato l’esigenza di un rinnovamento dell’annuncio del Vangelo a seguito di profonde trasformazioni sociali in atto. San Giovanni Paolo II creò l’espressione «nuova evangelizzazione» (Omelia a Mogila, 9 giu. 1979), e a più riprese la indicò come missione della Chiesa per il terzo millennio della sua storia (Novo millennio ineunte, 2001). L’istituzione del Pontificio Consiglio risponde alle preoccupazioni espresse ripetutamente dal Magistero ed intende offrire risposte adeguate perché la Chiesa, nel suo slancio missionario, promuova ed attui la Nuova Evangelizzazione. Il suo servizio è reso in modo particolare alle Chiese di antica fondazione e a quelle presenti nei territori di tradizione cristiana, che sono maggiormente sottoposte al fenomeno della secolarizzazione.

 

Con Lettera Apostolica in forma di Motu Proprio del 16 genn. 2013, Fides per Doctrinam, S.S. Benedetto XVI, proseguendo nel cammino tracciato a partire dal Concilio Vaticano II che evidenzia sempre di più il legame tra Catechesi ed Evangelizzazione, ha trasferito integralmente la competenza in materia di Catechesi dalla Congregazione per il Clero al Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione. Nel contempo ha trasferito allo stesso Pontificio Consiglio anche il Consiglio Internazionale per la Catechesi, autorizzato dal Beato Paolo VI (Lettera del 7 giu. 1973) con lo scopo di studiare – al servizio della Sede Apostolica e delle Conferenze Episcopali – i più importanti temi catechetici, di favorire lo scambio di esperienze tra gli operatori della Catechesi, e di presentare proposte e suggerimenti.

È compito del Pontificio Consiglio approfondire il senso teologico e pastorale della Nuova Evangelizzazione, promuovendo presso le Conferenze Episcopali lo studio, la diffusione e l’attuazione del Magistero pontificio in materia di Nuova Evangelizzazione. In modo particolare, il Dicastero è chiamato a favorire l’utilizzo delle moderne forme di comunicazione, per verificare in quale modo possano essere strumenti validi di evangelizzazione.

Per quanto concerne la Catechesi, tra le competenze attribuite al Dicastero, oltre all’individuazione delle forme più coerenti per la promozione del Catechismo della Chiesa Cattolica quale insegnamento efficace per la trasmissione della fede, figurano: la cura della promozione della formazione religiosa dei fedeli di ogni età e condizione, l’emanazione di norme opportune perché l’insegnamento della Catechesi sia impartito secondo la costante tradizione della Chiesa, la vigilanza sulla formazione catechetica, l’approvazione, con il consenso della Congregazione per la Dottrina della Fede, di catechismi e di scritti relativi all’istruzione catechetica, e l’assistenza agli Uffici catechistici in seno alle Conferenze Episcopali.

 

A conclusione del Giubileo Straordinario della Misericordia (8 dic. 2015 – 20 nov. 2016), il Santo Padre Francesco affida al Dicastero la responsabilità e quanto sinora cura dal World Apostolic Congress on Mercy e dei Congressi mondiali, continentali e regionali da esso promossi.

 

Con la Lettera Apostolica in forma di Motu Proprio del 11 febbraio 2017, Sanctuarium in Ecclesia, S.S. Francesco, riconoscendo ai Santuari una peculiarità insostituibile per l’evangelizzazione del nostro tempo, ha trasferito le competenze sullo sviluppo, la valorizzazione della pastorale e la tutela dei Santuari dalla Congregazione per il Clero al Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.

 

SUPERIORI

 

PRESIDENTE: S.E.R. MONS. RINO FISICHELLA

SEGRETARIO: S.E.R. MONS. JOSÉ OCTAVIO RUIZ ARENAS

DELEGATO: S.E.R. MONS. . FRANZ-PETER TEBARTZ-VAN ELST 

SOTTO-SEGRETARIO: MONS. GRAHAM BELL